Actions

Work Header

Tissue of Silver

Chapter Text

 

 

 

Castello di Usignolo, Portofino, Italia, 23 aprile 2000, ore 15:45

 

Caro Sev,

ti starai probabilmente interrogando sull’assenza della mia solita lettera mattutina. Ci siamo appena svegliati, e sì, non riesco a non esserne compiaciuto. Sono sgusciato fuori dal letto solo per scriverti, ed evitare così la tua preoccupazione. Harry è ancora sotto le lenzuola, e non ho intenzione di farlo aspettare a lungo, perciò sarò breve.

Siamo arrivati a Portofino ieri sera, senza alcuna difficoltà. Il poco che abbiamo potuto scorgere al buio, e stamattina al di là della finestra, è incantevole. Forse domani ci concederemo un giro turistico. Oppure potremmo semplicemente rimanere a letto per due settimane. (A riguardo, vedi quanto scritto sopra, sull’assoluta necessità del compiacimento.)

Harry vuole che ti riferisca che gli esercizi continuano a essere utili. Lui li definisce ‘yoga per Mangiamorte’, con uno dei suoi consueti e irritanti riferimenti Babbani per me incomprensibili, ma è stato molto diligente nel praticarli ogni giorno. Le modifiche operate dalla magia nera sono sempre estremamente sottili, nel suo comportamento, però, non ho notato niente di oscuro, anche se ritengo dica la verità, quando sostiene di essere più facile all’ira, e di possedere un autocontrollo più debole rispetto al passato. Ammesso che nel frattempo riesca a non procurarsi alcun danno, sono certo che sarà in grado di padroneggiare la situazione, come tu e io abbiamo sempre fatto, escludendo ovviamente i miei eccessi con la cocaina, sebbene per lui sia indubbiamente più complicato, poiché possiede un maggior potere da incanalare. Ma, come hai ribadito tu stesso, ogni mago del calibro di un Silente o di un Potter si troverà prima o poi a dover affrontare una simile eventualità, a meno che non abbia la fortuna di nascere in tempi insolitamente pacifici. Credo che un po’ di autodisciplina non potrà che fargli del bene. Il suo potere aumenterà con l’età e, nonostante abbia le sue fondamenta nella Magia della Luce, può comunque corrompersi. Sostiene di essere fortunato ad avere me, e la mia capacità di mantenerlo con i piedi ben piantati per terra. Il sarcasmo che ho coltivato con tanta cura (grazie naturalmente al tuo fulgido esempio) si è dunque finalmente rivelato utile.

Più difficile per lui è venire a patti con il senso di colpa per aver salvato me e non Janice. Gli ho ripetuto più volte, come presumo abbia fatto anche tu, che Janice era morta da troppo tempo, e che utilizzare il Perfundere su di lei si sarebbe quasi certamente rivelato inutile, però si sente ancora responsabile, e la considera ormai l’ennesimo fantasma della sua collezione. Be’, in fondo tutti abbiamo i nostri fantasmi, e riusciamo ugualmente ad andare avanti. È una sofferenza destinata a svanire con il trascorrere dei giorni.

Harry mi chiede anche di ringraziarti per Omosessualità: la guida per maghi gay. Non so come tu sia riuscito a infilarlo nel suo baule, ma è diventato di una deliziosa tonalità cremisi quando lo ha visto. La dedica era ironica, eppure per me ha significato molto, perché so che è il tuo modo di comunicarmi che lo accetti, per quanto non sia esattamente la persona che immaginavi come genero. Forse anche Black alla fine supererà il suo disgusto per me, voi due vi riconcilierete, e saremo tutti una grande famiglia felice e gay. Sì, hai ragione, l’aria del mare italiano e l’ottimo sesso devono avermi dato alla testa.

Ti interesserà sapere che ieri sera (o meglio questa mattina) ho fatto il primo sogno profetico dopo la mia morte. Era banale, e riguardava un pezzo di frutta andato a male e due gatti che all’alba miagolavano sotto la nostra finestra. Nei giorni scorsi ho potuto apprezzare una vita vissuta nell’ignoranza, e avrei preferito che il mio ‘dono’ fosse svanito del tutto. Sono comunque certo che, in seguito alla mia morte, il destino si sia compiuto, e che non vi siano ad attendermi altre visioni angoscianti su questo argomento.

Solo il tempo risponderà ai nostri quesiti ma, se dovessero arrivare di nuovo, allora ben vengano. Nelle ultime tre settimane ho avuto più felicità di quanta potessi aspettarne in tre vite intere perciò, qualunque cosa accada, sono contento. So che ti prenderai cura di Harry per me, impedendogli di fare qualcosa di sciocco.

Ma la luce del sole italiano è talmente bella, e Harry così attraente, che ritengo sia un delitto rovinare la giornata con pensieri cupi. Dovresti davvero assegnare dei punti a Grifondoro per i servizi resi al tuo figlioccio (tanto più che il loro nuovo cercatore è una schiappa, e non hanno alcuna speranza di battere Serpeverde nella Coppa delle Case). Forse ti manderò un resoconto quotidiano, con un elenco preciso dei benefici ricevuti e dei punti da assegnare. Sto sbandierando un po’ troppo la mia felicità? Può un Serpeverde essere tanto soddisfatto? Rifletterò su queste domande, tra un’ondata di piacere e l’altra, e domani ti riferirò a quali conclusioni sono giunto.

 

Per sempre il tuo moccioso, non importa dove né con chi,

Draco Jacques