Actions

Work Header

Mourn

Work Text:

1

Tre giorni.
Yusaku mancava solo da tre giorni, ma per Ryoken era come se fosse già passata una vita intera.
(Un'esistenza ormai vuota, spaccata a metà, grondante lacrime salate).
L'abitudine di preparare il caffè nella moka grande sarebbe stata difficile da debellare; preparare il caffè per un'unica, misera tazzina significava realizzare di essere rimasto solo per davvero, che non avrebbe mai più rivisto Yusaku appena sveglio la mattina coi capelli arruffati e i lineamenti delicati del volto increspati dalla sonnolenza.
Fu lì che Ryoken lasciò cadere la tazzina, iniziando a piangere disperato, accasciandosi sul pavimento nella solitudine totale, completamente sopraffatto dal dolore per la perdita dell'amore della sua vita.
(«Yusaku…»)


2

Tre giorni.
Yusaku si era separato da Ryoken solo da tre giorni, ma era come se fosse già passata una vita intera.
Nonostante gli fosse sempre accanto, reincarnato in un'entità leggera e invisibile, gli era impossibile comunicare con lui, tanto era sopraffatto dal dolore che provava.
Non aveva mai visto Ryoken in quelle condizioni. Nonostante il suo cuore non battesse più, Yusaku avvertì chiaramente qualcosa incrinarsi e spezzarsi dentro di sé.
Avrebbe tanto voluto poggiare una mano sui suoi capelli candidi e dirgli che tutto sarebbe andato bene. Che era forte e che sarebbe riuscito ad andare avanti.
«Ti amo» sussurrò.
(E la Wisteria impregnò la cucina col suo profumo).