Actions

Work Header

MARITOMBOLA 11 - COWT 11

Chapter Text

Maledizione, Lorenzo! Le cose non si possono sempre risolvere con diplomazia.
Seduto al tavolo con questo, io, non ci voglio stare. Già mi son dovuto far andar bene Guglielmo per non perdere l'affetto di Bianca ma non puoi chiedermi pure tu di accettare un Pazzi a casa nostra.
Non dopo che Francesco t'ha evitato per anni, manco avessi la peste.

Hai pure il coraggio di chiedermi perché?
Chi ha raccolto i cocci, ogni volta che ti si sei accorto che la vostra amicizia significava molto più per te che per lui?

"Non pretendo che diventiate culo e camicia." Ah be', meno male. "Ma gradirei potervi lasciare soli senza temere per la vostra incolumità? Poi, ehi, se volete saltarvi addosso in altri modi io non ho nulla in contrario. Sapete come la penso: più amore c'è nel mondo, meglio è."

Sì, peccato che lui mi veda soltanto come l'unico intralcio ai suoi porci comodi. Cioè, non equivocare! Peccato per modo di dire. Non sono neanche lontanamente interessato a portarmi a letto uno del genere. Potrebbe essere divertente stuzzicarlo fino a fargli capire che non esiste persona al mondo capace di resistermi... però è Francesco Pazzi. Ewww.

"Lorenzo, ma quanto sei ipocrita?" Ohi! Ma come si permette? Solo io posso dire certe cose a mio fratello. "Ti lamenti dell'edonismo di Giuliano, ma poi cerchi di risolvere tutti i conflitti con il sesso?"

"Be', è pur sempre una forma di diplomazia. Sono sicuro vi aiuterebbe ad appianare le vostre divergenze..." E se la ride così di gusto che non mi va più di essere incazzato.

"Sì, vabbè. Tienici fuori dalle tue fantasie, per favore. Prometto di provare ad andarci d'accordo, se tu la pianti di tirare fuori certe storie." Borbotta Francesco, sorprendendomi.

"Affare fatto. Ci potresti provare anche tu, Giuliano?"

Non ho ben capito cosa sia appena successo, ma annuisco. Dovrò indagare più a fondo.
Assolutamente.