Actions

Work Header

MARITOMBOLA 11 - COWT 11

Chapter Text

Non è che fosse sua intenzione mettersi in mezzo a quei due.

Ma continuano a girarsi attorno manco fossero due adolescenti alla prima cotta e francamente Giuliano si sarebbe anche un po' rotto il cazzo.
Perché Francesco continua a farsi condizionare da quello stronzo di suo zio, negando di poter provare qualcosa per Lorenzo. Sì, come no.
Perché Lorenzo non vuole costringerlo a scegliere tra lui e la sua famiglia... Quando invece dovrebbe andare da Jacopo e dirgli chiaro e tondo di smetterla di avvelenare la vita dei suoi nipoti, e piuttosto essere felice che abbiano trovato così presto una persona che li ama tanto profondamente. E chi se ne frega, che di cognome facciano Medici.

Così ha deciso di passare all'azione. Perché Francesco farà pure finta di mal sopportarlo, di tollerarlo giusto per non perdere il suo più caro amico, ma non esiste individuo su questa terra che lui non sia in grado di portarsi a letto. Con lui c'è semplicemente più da puntare sul 'vuoi piantarla di sentire quelle che reputi stronzate? be', allora vedi di farmi aprire la bocca per altro, no?'

E tutto sommato, alla fine gli ha fatto bene sfogare un po' di quella rabbia repressa che c'ha dentro da sempre, di convincersi che Giuliano non inizi a sentirci un certo affetto negli insulti che gli rivolge regolarmente quando sono insieme.
Avrebbero potuto andare avanti così per mesi. Per anni, forse... Francesco aveva un talento pari a quello di suo fratello, nel convincersi che le cose gli andassero bene così. Di non poter pretendere di più.
E come sempre, è toccato a lui dare l'ultima spinta a entrambi nella giusta direzione.

"Be', Lorenzo, se vuoi ti puoi unire. O potete anche darvi da fare solo tu e lui. Io resto qui volentieri a guardarvi, mica mi lamento." Scrolla le spalle, ridendo del panico sul volto di Francesco. Non lo sa, che è stato proprio lui a chiamarlo e a far sì che li beccasse a letto insieme.

"Perché devi sempre essere di una perversione così inaudita?" Lorenzo alza gli occhi al cielo, ma non sembra poi così schifato dalla proposta. "Non son qui per essere il protagonista del tuo filmino porno. Se resti, partecipi pure tu. In fondo non vedo perché Cesco non possa averci entrambi."

Tipico di Lorenzo, non cedere alla gelosia e alla possessività e voler invece che il Pazzi riceva tutte le attenzioni possibili. Ci fosse pure Novella, probabilmente proporrebbe pure a lei di unirsi.
Ovvio che, nella mente di un Pazzi questo viene interpretato come un 'ah, guarda, conto così poco per lui che manco è geloso di me'.
Però non sta scappando a gambe levate. Scuote la testa, sospira, e alza gli occhi al cielo.

"Sia chiaro che però io Lorenzo non lo divido con te." Peccato. D'altra parte, in pochi sono propensi alla condivisione dei beni quanto lui e suo fratello. Non c'è da sorprendersi.

"Come vuoi, Pazzi. Allora, vogliamo cominciare? O volete entrare nei miei annali come la threesome più pallosa a cui io abbia mai partecipato?"