Actions

Work Header

Insoliti fratelli

Chapter Text

Insoliti fratelli

Naruto infilò i bastoncini nella ciotola, afferrò dei fili di pasta di riso, che gocciolavano brodo, e se li portò alla bocca. Succhiò e dei frammenti di erbe gli rimasero sulle labbra. 
Dalla ciotola si alzava un fumo leggero, gli occhi azzurri di Naruto erano arrossati e le sue guance, segnate da dei baffi neri, si arrossarono; Naruto si leccò le labbra, sentendole screpolate. 
Usagi si piegò in avanti, i suoi odango tremarono facendo ondeggiare i suoi lunghi capelli biondi. Gli strofinò il fazzoletto sulle labbra e ridacchiò, le iridi azzurre le brillarono.
“Sei un fratello imbranato” borbottò. Accavallò le gambe e la gonna le lasciò scoperta una porzione delle cosce dalla pelle nivea. Le sue gambe erano innaturalmente lunghe.
Naruto alzò le spalle, la maglietta arancione si riempì di pieghe. Una ciocca bionda gli finì davanti alla fronte.
“Non posso vivere senza ramen” si lamentò.
Usagi ridacchiò.
"… E poi tu, con i dolci, non sei più brava di me" borbottò Naruto. Chiuse gli occhi e ghignò, mostrando i denti aguzzi, mentre le gote della giovane si tingevano di rosa scuro.