Actions

Work Header

Passo dopo passo

Chapter Text

Shirotani sta tremando in mano quella tazza da tè verde che ha appena chiesto a Kurose, la stessa da cui ha appena finito di bere.
Il misofobo vuole far vedere quanto forte sia e dimostrare di riuscire ad abbattere le sue fobie, ma le sue paure sono troppo radicate dentro di lui per essere sopraffate, almeno non quel giorno.
I suoi soliti timori, le sue angosce e il suo enorme disgusto, gli riempiono la testa impedendogli come sempre di poggiare le proprie labbra e poter sorseggiare quella bevanda dall'odore così invitante.
Una mano inizia come sempre a sfiorargli il volto e quei soliti occhi lo scrutano a fondo cercando di leggere la sua anima, ma non lo giudicano e non lo accusano di essere strano e malato, sono lì per dargli conforto e Shirotani sarebbe sempre stato grato di tutto l'aiuto che gli offre.
«Andrà meglio la prossima volta» gli sussurra all'orecchio con quei toni caldi e dolci che sempre gli riserva.
Il segretario spera veramente di riuscire a superare tutto, ma dentro di lui sa che quel giorno non arriverà poi così presto.